Progetto L’Arte racconta

Progetto l'Arte racconta

Se le opere d’arte potessero parlare quali storie racconterebbero?
A questa affascinante domanda risponde il Progetto L’Arte racconta attraverso la realizzazione di strumenti digitali innovativi che daranno ‘voce’ alle opere d’arte custodite nel Museo diocesano e in Cattedrale: per ciascuna di esse si registreranno audio clip di alta qualità con le quali attori professionisti racconteranno in prima persona, con uno stile diretto ed accattivante, la storia del personaggio in relazione a specifici episodi della storia di Reggio Calabria e della Chiesa locale, ovvero drammatizzazioni corali di momenti chiave del passato della città (quali ad esempio, la venuta di San Paolo a Reggio, i terremoti del 1783 e del 1908, etc.).

Il Progetto L’Arte racconta, finanziato dalla Regione Calabria (PAC 2014-2020 Azione 6.7.1 – Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali, per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria. Annualità 2019 – Azione 2 Rafforzamento del sistema museale) darà ‘voce’ alle opere d’arte custodite nel Museo diocesano (dipinti, sculture, oreficerie sacre e tessuti liturgici) e in Cattedrale, sia all’interno (ritratti vescovili sei-ottocenteschi conservati nella Sala Capitolare, monumenti funebri cinque-seicenteschi) che all’esterno (statue dei santi Paolo e Stefano opera di Francesco Jerace, etc.): per ciascuna di esse, si registreranno in studio audio clip di alta qualità con le quali attori professionisti racconteranno in prima persona, con uno stile diretto ed accattivante, la storia del personaggio in relazione a specifici episodi della storia di Reggio Calabria e della Chiesa locale, ovvero drammatizzazioni corali di momenti chiave del passato della città (quali ad esempio, la venuta di San Paolo a Reggio, i terremoti del 1783 e del 1908, etc.).

In tal modo le audio clip daranno voce ai protagonisti della storia religiosa diocesana (vescovi, santi, artisti ed altre personalità di spicco) per raccontare le singole opere, ma anche i luoghi e le comunità che le hanno generate.

Nell’ambito del Progetto sarà, inoltre, allestita la Mostra Icone del Rinascimento: dal marmo al digitale che esporrà quattro pregevoli sculture sacre in marmo databili al Cinquecento provenienti dal territorio diocesano, in particolare dai siti di Pietrapennata di Palizzi, Montebello Ionico, Vito Inferiore e Cataforio, raccontate con i medesimi dispositivi digitali.

Il Progetto L’Arte racconta persegue il fine della valorizzazione del patrimonio storico-artistico  dell’Arcidiocesi di Reggio Calabria attraverso la creazione di un unico contenitore virtuale che possa meglio evidenziarne le relazioni in un ideale continuum interattivo tra opere, artisti, personaggi e periodi storici; mira ad abbattere le barriere di accesso (fisiche, logistiche e/o culturali), basandosi sul meccanismo virtuoso della ‘cultura diffusa’, intesa come valore condiviso e identitario di un’intera comunità; attraverso la fruizione assolutamente gratuita delle audio clip consentita, per mezzo dell’App, in alcuni luoghi esterni al Museo diocesano (Cattedrale, sagrato e interno), intende catturare l’attenzione di un pubblico nuovo e diverso dal tradizionale, inducendolo alla visita non solo multimediale ma in presenza delle collezioni permanenti del Museo diocesano.

La realizzazione del Progetto L’Arte racconta prevede l’apporto di diverse e qualificate figure professionali, la maggior parte delle quali già presenti tra gli enti partner che collaboreranno alla sua realizzazione: Calabria Formazione, Officina dell’Arte, Conservatorio di Musica “Francesco Cilea e le Parrocchie San Nicola di Bari a Vito Inferiore, S. Maria della Presentazione a Montebello Ionico, San Giuseppe e SS. Salvatore a Cataforio e Spirito Santo a Pietrapennata di Palizzi.

Al Progetto L’Arte racconta hanno fin qui riconosciuto il loro patrocinio la Città Metropolitana di Reggio Calabria, il Comune di Reggio Calabria, il Segretariato regionale per i beni culturali e paesaggistici della Calabria del Ministero della Cultura (MIC), la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Reggio Calabria e Vibo MIC e AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani).

Indirizzo

Via Tommaso Campanella, 63
89125 Reggio Calabria

Seguici sui social

Orari

Lunedì: 9:00 – 13:00
Martedì: 9:00 – 13:00
Mercoledì: 9:00 – 13:00
Giovedì: 9:00 – 13:00
Venerdì: 9:00 – 17:00
Sabato: chiuso
Domenica: chiuso

Contatti

Tel: +39 338 75 54 386
Fax: +39 0965 61 98 03
info@museodiocesanoreggiocalabria.it

1

Cookies  |  Privacy Policy   |   Note Legali  |  Crediti

Indirizzo

Via Tommaso Campanella, 63
89125 Reggio Calabria

Seguici sui social

Orari

Lunedì: 9:00 – 13:00
Martedì: 9:00 – 13:00
Mercoledì: 9:00 – 13:00
Giovedì: 9:00 – 13:00
Venerdì: 9:00 – 17:00
Sabato: chiuso
Domenica: chiuso

Contatti

Tel: +39 338 75 54 386
Fax: +39 0965 61 98 03
info@museodiocesanoreggiocalabria.it

Cookies  |  Privacy Policy   |   Note Legali  |  Crediti