Glossario Liturgico
PDF Stampa E-mail

Ampolline

Piccoli vasi destinati a contenere il vino e l'acqua per la Messa. 
Aspersorio

Strumento liturgico per l'aspersione con acqua benedetta.

Bacile

Recipiente a forma di piatto concavo per raccogliere l'acqua versata sulle mani del celebrante durante le abluzioni liturgiche.

Base processionale

Supporto munito di stanghe di sostegno per il trasporto in processione di statue o gruppi scultorei.

Borsa di  corporale

Custodia quadrangolare per il corporale.

Brocca

Vaso per contenere l'acqua utilizzata nelle abluzioni liturgiche.

Calice

Vaso sacro nel quale il celebrante consacra il vino durante la liturgia eucaristica.

Campanello d'altare

Strumento a forma di coppa rovesciata munito all'interno di un battaglio; si suona tenendolo per il manico e agitandolo.

Cartagloria

Ciascuna delle tre tabelle, due laterali di eguali dimensioni ed una centrale più grande, contenenti i testi invariabili della Messa, che venivano appoggiate sull'altare.

Conopeo di pisside

Copertura in stoffa per la pisside quando questa contiene il Sacramento.

Conopeo di tabernacolo

Copertura in stoffa per il tabernacolo che serve per segnalare la presenza del Sacramento.

Corporale

Quadrato di lino bianco che si  stende sull'altare per posarvi calice e patena durante la celebrazione eucaristica o l'ostensorio per l'esposizione del Santissimo.

Croce d'altare

Croce poggiante su una base, da collocare al centro dell'altare, sulla mensa, sul gradino o al centro del tabernacolo.

Croce processionale

Croce da portare in processione issata su un'asta o impugnata sul prolungamento del braccio verticale.

Lampada pensile

Lume di varia foggia sospeso mediante catenelle.

Lampada del Sacramento

Lampada che serve a segnalare la presenza del Sacramento nel tabernacolo o sull'altare.

Lanterna processionale

Lume portatile issato su un'asta, costituito da una struttura in legno o metallo, chiusa da vetri.

Legatura di libro liturgico

Rilegatura a congiungimento e protezione delle pagine di un codice o di un libro a stampa contenente testi sacri.

Leggio

Sostegno su cui poggia il libro liturgico per comodità di lettura.

Manipolo

Striscia di stoffa dello stesso colore della pianeta, portata sull'avambraccio sinistro dal vescovo, dal sacerdote e dal diacono durante la Messa. L'uso è stato abolito nel quadro del rinnovamento liturgico avviato dal Concilio Vaticano II.

Mestolo battesimale

Contenitore per versare l'acqua battesimale che presenta la tipica forma dell'analogo utensile di uso domestico.

Navetta portaincenso

Contenitore per incenso a forma di piccola nave.

Ostensorio raggiato

Contenitore usato per l'esposizione dell'ostia consacrata. La tipologia dell'ostensorio raggiato, oggi la più diffusa, allude all'identificazione simbolica dell'Eucarestia con il sole, secondo il versetto biblico "in sole posuit tabernaculum suum" (Salmi, XVIII, 5).

Paliotto

Pannello decorativo usato in alcune chiese come rivestimento della parte anteriore di un altare.

Palmatoria

Basso candeliere portatile usato nelle funzioni pontificali.

Paramenti liturgici

Indumenti di varia foggia, indossati dai ministri e dai loro inservienti durante le funzioni sacre, in particolare durante la celebrazione della messa. Variano di colore secondo il tempo liturgico.

Patena

Piccolo piatto metallico di forma circolare, usato per posarvi l'ostia prima e dopo la consacrazione.

Pianeta

D'antichissimo uso, fu in origine una specie di mantello rotondo con un foro per passarvi il capo; a partire dal sec. XIII si ridusse progressivamente fino ad assumere la forma di ampio scapolare con un lembo anteriore ed un altro posteriore. E' indossata dal celebrante durante la messa, sopra il camice e la stola.

Pisside

Vaso sacro destinato alla custodia delle particole consacrate.

Servizio di ampolline

Composto dalle due ampolline per l'acqua e il vino, che servono durante la Messa, e da un vassoio o da un'ampolliera.

Servizio per aspersione

Composto da un secchiello per l'acqua benedetta e da un aspersorio.

Servizio per incensazione

Composto da un turibolo, una navetta portaincenso e un cucchiaio per l'incenso.

Teca eucaristica

Contenitore per la conservazione delle ostie grandi consacrate.

Turibolo

Recipiente di metallo per bruciare l'incenso ed effonderne il fumo odoroso.

Piviale

Ampio manto di forma semicircolare lungo fino a terra, i cui lembi verticali sono trattenuti sul petto da un fermaglio.

Reliquiario

Custodia atta a conservare ed esporre le reliquie, cioè i resti mortali dei santi o gli oggetti ad essi collegati, ivi compreso tutto ciò che la tradizione riferisce alla Vergine o alla vita, passione, morte e resurrezione di Cristo. Può avere forma e materiali diversi.

Reliquiario a capsula

Contenitore di ridotte dimensioni in cui le reliquie sono poste tra due valve uguali e combacianti oppure sono racchiuse entro una montatura o una piccola cornice più o meno preziosa.

Reliquiario a ostensorio

Contenitore con reliquia a vista, la cui forma è fondamentalmente assimilabile a quella di un ostensorio eucaristico.

Reliquiario a pisside

Recipiente per reliquie la cui forma è assimilabile a quella di una pisside.

Reliquiario antropomorfo

Contenitore per reliquie, solitamente non a vista, la cui forma riproduce quella della parte del corpo costituente la reliquia stessa.

Reliquiario architettonico

Contenitori per reliquie la cui forma si configura secondo modelli architettonici o il cui ricettacolo è inserito in una montatura di tipo architettonico.

Secchiello per acqua benedetta

Recipiente per  contenere l'acqua benedetta utilizzata per l'aspersione di persone e oggetti.

Servizio da lavabo

Corredo per abluzioni liturgiche pontificali, composto da brocca e bacile.

Servizio per aspersione

Composto da secchiello per l'acqua benedetta e dall'aspersorio.

Servizio di ampolline

Composto dalle due ampolline per l'acqua e il vino e da un vassoio o un'ampolliera.

Sportello di tabernacolo

Piccolo sportello a chiusura del tabernacolo.

Stauroteca

Reliquiario solitamente a forma di croce destinato a contenere le reliquie della "vera Croce".

Stola

Insegna che distingue il grado d'ordine dei ministri sacri superiori, formata da una larga striscia di stoffa che, girando intorno al collo, ricade sul davanti. Nelle celebrazioni liturgiche non eucaristiche è indossata dal celebrante sopra la cotta; in quelle eucaristiche ricade sopra il camice. Il colore si uniforma a quello della pianeta e, quindi, al tempo liturgico.

Tabernacolo

Edicola chiusa per contenere la pisside con le specie consacrate e non consumate.

Tonacella o dalmatica

Veste liturgica propria dei diaconi, che la indossano sopra il camice e la stola durante la Messa solenne, nelle processioni e nelle benedizioni, quando assistono il celebrante.

Tronetto eucaristico

Sorta di edicola, generalmente di legno e sormontata da baldacchino, che viene posta sull'altare per l'esposizione del SS. Sacramento.

Vasetti per la somministrazione degli oli santi

Contenitori di piccoli dimensioni, utilizzati per la somministrazione degli oli santi.

Vasi per l'Eucarestia

Arredi liturgici impiegati per preparare, somministrare, trasportare, conservare, esporre le Specie Eucaristiche.

Velo di calice

Riquadro di stoffa per coprire il calice all'inizio e alla fine della Messa.

 

tratto da B. MONTEVECCHI – S. VASCO ROCCA, Suppellettile ecclesiastica I, Centro Di Firenze 1988 (4. Dizionari terminologici)