Percorso espositivo
PDF Stampa E-mail

I PRINCIPI GUIDA DEL PERCORSO ESPOSITIVO

Portivo_marmiIl percorso narrativo ideato per il Museo diocesano di Reggio Calabria trae origine dalle riflessioni che con straordinaria lucidità di pensiero monsignor Domenico Farias, allora direttore della Biblioteca arcivescovile di Reggio, condivise con quanti dal settembre 2001 al gennaio 2002 prendemmo parte agli assidui incontri della Commissione per il complesso integrato Biblioteca – Archivio – Museo dallo stesso promossa presso l'Arcidiocesi reggina.

In particolare, a lui si devono preziose sollecitazioni critiche a lavorare ad un'idea di museo d'arte sacra che, attraverso la proposta dell'"esperienza ecclesiale della bellezza", si rivolgesse all'intera comunità cristiana.

Nell'ideare il percorso narrativo che guida l'esposizione si è fatta propria la consapevolezza che il museo ecclesiastico, e quello diocesano nella fattispecie, debba essere organizzato, come raccomanda monsignor Carlo Chenis, "in modo da poter comunicare il sacro, il bello, l'antico, il nuovo", attuando l'obiettivo prioritario di restituire all'opera esposta la memoria della sua funzione originaria, in modo da farne emergere i significati simbolici, la sua valenza di segno, facendo salvi, peraltro, i nessi altrimenti perduti con la comunità religiosa cui essa appartenne e con lo spazio sacro per il quale fu realizzata.

Esporre per comunicare, quindi: se le opere d'arte sono segniche, compito del museo è rispettare e rispecchiare questa loro natura, comunicare, in breve "far parlare" le opere, che, essendo segni, sono naturalmente predisposte a farlo, anzi sono state generate per questo.

Nel caso dei musei ecclesiastici ciò è reso più arduo per il fatto che il patrimonio storico-artistico ecclesiale non è stato costituito in funzione dei musei, ma "per esprimere il culto, la catechesi, la carità": mutando nel corso del tempo le esigenze pastorali e liturgiche così come i gusti estetici, taluni manufatti divengono obsoleti, per cui s'impone l'esigenza, come raccomanda la lettera circolare della Pontificia Commissione per i beni culturali della Chiesa su La funzione pastorale dei musei ecclesiastici, di conservarli e di esporli adeguatamente, in quanto testimonianze della storia  cristiana...

                                                                                                                                                              Lucia Lojacono

In corso di  stampa in Il Museo Diocesano "Mons. Aurelio Sorrentino" di Reggio Calabria. Catalogo, a cura di L. Lojacono