Frammenti della memoria: la Cattedrale di Maria SS. Assunta in Cielo
PDF Stampa E-mail

fig. 1Il portico accoglie una selezione di frammenti lapidei provenienti dalla Cattedrale di Maria SS.ma Assunta a Reggio Calabria, gravemente danneggiata dal terremoto del 28 dicembre 1908, poi demolita per essere ricostruita, poco distante dal sito originario, sul lato orientale dell'attuale piazza Duomo.

 

In particolare, si espongono parti dell'antico altare e decorazioni marmoree della Cappella del Crocifisso, fatta erigere nel 1715 dal canonico Saverio Cama: tra essi una coppia di Angeli reggi Strumenti della Passione del 1728. Danneggiata dal terremoto del 5 febbraio 1783, la Cappella venne restaurata nel 1806 conservando, all'interno della Cattedrale oggetto di una ristrutturazione complessiva, l'originaria collocazione; dopo il terremoto del 1908 venne smontata e non più ricomposta.

Nello stesso spazio espositivo sono lapidi sette-ottocentesche frammentarie, tra le quali la lastra sepolcrale del canonico Saverio Gatto, morto nel 1740 e sepolto nella Cappella del SS.mo Sacramento, e una lapide che attesta la ricostruzione della torre campanaria ad opera dell'arcivescovo Pietro Di Benedetto, in seguito al terremoto del 1841 che aveva causato il crollo di quella quattrocentesca fatta edificare dall'arcivescovo Antonio De Ricci.

Vedi il Catalogo delle opere di questa sezione.